• studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_01.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_05.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_09.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_10.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_11.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_14.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_15.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_15a.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_16.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!
  • studio_benaim_bistrot_firenze_piazza_signoria_vintage_contemporaneo_legno_ottone_17.jpg
    Title
    Description
    You can use HTML as you can see!

Fëdor, Bistrot, Firenze, 2017

  • gruppo di progetto:
    André Benaim, Federico Biasci, Stefano Combet
  • strip_color1:
    #4a3b28
  • strip_color2:
    #b89984
  • strip_color3:
    #5f0600
  • Titolo esteso:
    Fedor, Bistrot, Firenze, 2017, 100 mq

Il locale Fëdor propone uno spazio elegante, lineare e intimo, affacciato su piazza della Signoria, cuore della città di Firenze. Gli interni sono giocati su un tono contemporaneo e allo stesso tempo classico, con qualche accento retrò legato ai dettagli dei mobili che evocano “sapori” anni ’50. La palette dei colori è calda e profonda, incentrata su un marron cioccolato scuro, acceso dai bagliori dell’ottone lucido, materiale che caratterizza tutti gli arredi. Il fronte del bancone è costituito da lastre retroilluminate di vetro, stampato secondo gli scritti e i disegni di un manoscritto di Fëdor Dostoevskij, da cui prende il nome il bistrò. L’illuminazione è avvolgente e discreta, mirata ad esaltare i prodotti creando un’atmosfera magica e rilassante.