Sala Borsa, Bologna, 2003

  • gruppo di progetto: André Benaim
  • strip_color1: #c1a68b
  • strip_color2: #634221
  • strip_color3: #890008
  • Titolo esteso: Sala Borsa, Bologna, 2003, 1.500 mq

Un luogo storico nel cuore della città. Tre piani sul lato lungo che si affacciano sulla piazza con le terme romane visibili sotto il pavimento in vetro. Sugli altri tre lati una unica libreria e la mediateca comunale. L’Intervento è stato delicato, poiché ci troviamo in una struttura vincolata. Il lavoro si è concentrato sui ballatoi e non solo: tre mondi diversi per il caffè al piano terra, per il Wine bar al piano primo, e per il ristorante al secondo piano dove i clienti consumano soltanto sulla balconata, mentre tutta la parte tecnica è all’interno separata da porte a specchio che rimandano alla bellissima struttura circostante. Il caffè presenta un bancone impresso con caratteri da stampa in negativo, in colore caffè tono su tono. Il Wine bar esibisce invece un grande bancone curvo in vetro rosso Ferrari, in omaggio all’Emilia veloce, mentre tutti gli elementi verticali sono strutture in vetro rosso, con ripiani interni per le bottiglie di vino. Il ristorante, con un grande tavolo comune in vetro che richiama lo scafo di una barca, accoglie gli ospiti in attesa di accomodarsi con un bicchiere. Tavoli in acciaio lucido e verto bianco, soffitto con onde fonoassorbenti per schermare il rumore della piazza sottostante.