Borgo di Fontebussi, Arezzo, 2008

  • gruppo di progetto: André Benaim
  • strip_color1: #d6c2a9
  • strip_color2: #976b50
  • strip_color3: #7b4d02
  • Titolo esteso: Borgo di Fontebussi, Cavriglia (AR), 2008, 1.000 mq

Sulle prime colline del Chianti salendo dal Valdarno si trova il borgo di Fontebussi, piccolo paese interamente dedicato alla ricettività turistica. L’intervento è stato legato alla ristorazione con la realizzazione di nuovo spazio per ospitare convention e matrimoni, dotato di sale e cucine. L’area scelta per la nuova costruzione si trovava in fondo al paese, un pendio verde, completamente da ridisegnare, sormontato da un borgo di piccole case in pietra una appoggiata all’altra. In un contesto così delicato si è intervenuti sfruttando lo spazio ipogeo per realizzare un edificio che “non si vede”, trasformando il ripido pendio in terrazze verdi sostenute da muri di pietra locale. Il primo terrazzamento, alla base del pendio è il più importante, alleggerito con archi in mattoni a richiamo delle tradizionali limonaie, cela la sala e le cucine. La copertura del nuovo edificio è arricchita da un orto con cassoni in legno e muretti in pietra e con camminamenti che si raccordano perfettamente con l'andamento delle murature a secco preesistenti che accompagnano il percorso verso il paese.