Piazza della Repubblica, 1996

  • gruppo di progetto: André Benaim
  • strip_color1: #9e9fa3
  • strip_color2: #dddce2
  • strip_color3: #181d21
  • Titolo esteso: Piazza della Repubblica, Alcamo, 1996

Con arch. Gianni Maffei Cardellini, arch. Guido Ferrazzi, arch. Alberto Montemagni

La valorizzazione del castello e del borgo murato e l’accentuata funzione di terminale di traffico e del trasporto pubblico, conseguente alla pedonalizzazione delle aree storiche, sono gli elementi di fondo da cui trae origine l’idea progettuale. La decisione infatti di realizzare il parcheggio sotterraneo per le auto e per la sosta degli autobus e il notevole movimento di terra necessario, ha portato a considerare con particolare attenzione la morfologia naturale e le differenze di quota che si riscontrano nella piazza. I dislivelli naturali infatti sono stati accentuati e disegnati in modo da selezionare e qualificare spazi e aree distinte e complementari con diverse funzioni potenziali, che possono cambiare e si possono adattare secondo le varie esigenze che si presentano. Nella piazza si creano così i diversi luoghi della scena urbana, percepibili in un’immagine unitaria: la piazza del mercato, gli spalti delle palme, la passeggiata del castello, il giardino pensile, le sale di attesa e i parcheggi.