Il pellicano, Firenze, 1981

  • gruppo di progetto: André Benaim
  • strip_color1: #5d5d5d
  • strip_color2: #c6c6c6
  • strip_color3: #3d3f3e
  • Titolo esteso: Il pellicano, Firenze, 1981
SERVIZI

Una provocazione ha determinato la nascita di questa scena, e, contemporaneamente della mia attività di scenografo. Il regista, Alberto Rosselli, immaginava luoghi che portassero ad una sensazione di compressione e inquietudine, per restituire in termini spaziali il testo di Strindberg. I personaggi sono costretti da percorsi interiori, resi fisici dalla scena/labirinto che quasi mostra al pubblico i loro segreti. Questo labirinto è la metafora di tutti i loro rapporti familiari, delle gerarchie che cambiano. La pedana inclinata di 40 mq, viene agita come fosse uno spazio, un unico spazio, che esprime i rapporti tra i personaggi.